Salta al contenutoSalta alla ricerca
pantene logo
Donna con capelli chiari ricci

COME È INIZIATO IL PROGETTO?

PANTENE E L'UNIVERSITÀ DI YALE HANNO RIVELATO IL POTERE DEI CAPELLI


In qualità di marchio leader nel settore della cura dei capelli, Pantene ha investito per comprendere il vero potere dei capelli, con la missione di scoprire l'importante impatto sociale, psicologico ed emotivo che i capelli hanno sulla propria identità individuale.


Nel 2017, uno studio della Dott.ssa Marianne LaFrance dell'Università di Yale e Pantene, ha rivelato che 9 donne su 10 in tutto il mondo non erano felici dei loro capelli. Lo studio ha anche dimostrato che vivere una giorinata in cui si è consapevoli di avere dei capelli belli è correlato al sentirsi più produttive, meno stressate, più riposate, più socialmente potenti, più resistenti fisicamente più forti e con maggiore autocontrollo.


Pantene si sta impegnando a cambiare che così poche persone vivono una buona giornata con i propri capelli con le conseguenze che ne scaturiscono e il potere che ci conferiscono. Pantene comprende il vero potere dei capelli (più di quanto la società ponga attenzione su questi aspetto) consapevole del fatto che se più persone fossero soddisfatte dei propri capelli ne avrebbero un beneficio sociali, psicologico ed emotivo e questo potrebbe fare la perfino la differenza nella quotidianeità e nella vita. Attraverso i nostri prodotti e le nostre azioni vogliamo incoraggiare tutti a sperimentare e ad abbracciare il potere dei capelli.


Quando si digita su Google la frase "I miei capelli mi fanno sentire", ci si trova di fronte a una serie di affermazioni negative. Pantene ha intervistato 100 donne per capire la vera importanza dei capelli per la propria identità e la propria autostima.


I video di Pantene che lo raccontano sono raccolti in "Google Video and Confessionals Series", qui si trovano i racconti di 10 donne (sulle 100 intervistate) e viene mostrato l'impatto, l'importanza e anche il potere che i capelli hanno avuto nelle loro vite attraverso le loro storie molto personali e intime.

LA STORIA DI

Aisha

LA STORIA DI

Cambell