Hai i capelli Afro quindi ti chiameranno “medusa”?

Bellamy Okot, fondatrice del blog Afro Italians Soul, è cresciuta con la convinzione di essere poco attraente a causa dei suoi capelli, ritenendo che non sarebbero stati mai accettati come “normali”.Ma un giorno, successe qualcosa che le permise di dire basta all’hair shaming e di amarsi per com’era.
Molte persone si possono ritrovare in questa storia: il timore di non essere accettati per come si è, il desiderio di voler cambiare per adeguarsi ai luoghi comuni. Anche Bellamy, che oggi ha un sorriso che trasmette allegria e sicurezza, ha detestato i suoi capelli per anni. Ci racconta che durante tutto il percorso scolastico, “mi chiamavano medusa, cespuglio…volevo essere come le ragazze della TV; li lisciavo con la stiratura chimica, ma non erano mai lunghi e folti come i loro!”

Purtroppo, queste etichette non passano inosservate e ci è spesso difficile conviverci o pensarla diversamente. Bellamy aggiunge: “Mia madre mi diceva che ero bellissima così, ma non mi sono mai sentita attraente. Ho sempre nascosto i miei capelli nelle treccine”.

Per fortuna un giorno ha realizzato il potenziale che quella bellissima chioma afro poteva avere e ha deciso che era arrivato il momento di prendersene cura e, soprattutto, di imparare a volersi bene al naturale al 100%. In quel momento, per Bellamy qualcosa è cambiato, ha preso una decisione drastica: si è rasata a zero. “È stato uno shock, non sono uscita da casa per mesi. Eppure man mano che crescevano i miei Afro ho riscoperto l’amore per me stessa. Gli Afro mi hanno riconnesso con le mie origini. Finalmente quella che vedevo nello specchio ero io!”.

Quella di Bellamy è stata una decisione che le ha cambiato drasticamente la vita, ma che l’ha resa un esempio per tante ragazze. In Italia, all’epoca, la comunità Afro non era molto rappresentata dai media e si è dovuta rivolgere a blogger e siti statunitensi per poter avere i giusti suggerimenti per prendersi cura dei suoi capelli: “La loro fierezza nel sfoggiare con naturalezza le loro chiome Afro, mi ha aiutato a tirare fuori la forza che mi era sempre mancata”. Così è nata l’idea di fondare un portale dove poter dare suggerimenti e consigli a chi come lei vuole valorizzare i suoi capelli. Oggi, Afro Italians Soul è un punto di riferimento per tante donne e rappresenta l’esempio ideale per chi vuole combattare l’Hair Shaming.